Le piante d'appartamento per arredare la casa

La voglia di creare un angolo verde in casa o sul terrazzo interessa un po’ tutti, in quanto, piante e fiori, oltre ad essere ottimi elementi d'arredo, trasmette tranquillità e pace alle nostre giornate piene di stress.

Nel loro habitat, le piante trovano il necessario per la loro vita, in casa invece dobbiamo pensare noi al loro mantenimento. Per ottenere buoni risultati comunque, bisogna conoscere bene le piante e le loro esigenze.

Di norma, l'ambiente che crea più problemi nel farsi arredare è l' ingresso in quanto nelle case di nuova concezione solitamente lo spazio disponibile è molto poco ed inoltre è spesso anche la zona della casa meno luminosa. Quindi sicuramente non favorisce il mantenimento delle piante.

D' altro canto, l'ingresso, e anche la prima zona che una persona vede entrando dentro la casa e quindi è importante che risulti gradevole. Se prendiamo per esempio un appartamento posto in un condominio, la norma vorrebbe una pianta sul pianerottolo (sempre che i vicini non abbiano da ridire), e normalmente quest' ultima non è molto ingombrante, poco costosa e senza pretese.

Quando si acquista una pianta, prima di posizionarla bisogna seguire alcune regole importanti. In un luogo scuro e in zone con correnti d’aria vanno messe piante che si adattano a queste caratteristiche. Una volta scelta la pianta si deve controllare le foglie che non abbiano punte secche o marce, che non vi siano muffe nel posto in cui si inserisce il fusto.

Prima di disporre le piante in casa necessita conoscere le loro abitudini di adattamento.

Quindi esse vanno poste lontano da porte e finestre che provocano correnti d’aria. Se devono stare per forza vicino alle finestre, basta mettere tende per proteggerle da forti illuminazioni per evitare ustioni.

E’ importante anche la grandezza della pianta da sistemare in casa, una pianta grande non va messa mai in una stanza piccola.

E' possibile anche utilizzare le piante come divisorio in una stanza molto grande. E’ meglio sistemare le piante da divisorio in un unico contenitore.

Sono di effetto anche i cestini pensili. Essi necessitano di molte cure, si devono innaffiare spesso nei periodi caldi, una volta al mese è bene immergere i cestini in acqua, devono essere eliminati rami eccessivi e fiori secchi. Le piante adatte ai cestini sono la fucsia, la columnea, l’edera e i potos.

Per prima cosa dimenticatevi le piante molto fiorite, preferendo invece quelle verdi tra cui una buona soluzione è l’Aspidistra, l’aglaonema, la peperomia e la calathea crocata.

Anche qui sicuramente la luce naturale è un elemento essenziale come anche il tipo d'arredamento. È scontato che mobili ed elementi vegetali devono essere disposti in armonia ma ciò non deve essere preso troppo alla lettera.

Per quanto riguarda il tipo di pianta essa può essere grande, vistosa e singola oppure varia, essa deve essere posta in modo da non creare ingombro, l'ideale sarebbe un angolo.

Tra le varie specie di pianta una buona soluzione sicuramente il classico tronchetto della felicità, oggi presente in molte case in quanto si adatta bene a mobili e poltrone; se possedete un'ampia finestra optare per una pianta chiamata dieffenbachia in quanto richiede cure minime: regolari innaffiature, pulizia delle foglie, ambiente secco e possibilmente evitate di far ristagnare l'acqua.

Alcune piante sono in grado, da sole, di rendere un ambiente perfetto tra cui ricordiamo il croton (famiglia delle begonie). È ovvio che lo spazio deve essere sufficiente per poter giocare con i contrasti fra più piante ed inoltre è importante tenere conto che ogni pianta ha delle esigenze particolari in quanto a terreno, umidità in luce.

Vanno quindi studiate le combinazioni migliori evitando di mettere insieme piante che non amano l'acqua con quelle che ne richiedono di continuo. Sarebbe opportuno farsi consigliare dal fiorista.

Per quanto riguarda l'arredamento, le piante a foglia intricata si addicono maggiormente a stili d'epoca mentre le piante esotiche agli arredi più moderni.

Se disponete di un camino e soprattutto di abbastanza luce potete addobbarlo con una pianta di croton, di maranta, di begonia oppure optare per le azalee o la calceolaria. Nel caso invece il cammino fosse posto in una zona di penombra la scelta si vedrà ridotta a piante verdi che non necessitano di grandi attenzione (aspidistrao sanseviera).

La cornice del camino si presta sia a piante cadenti che a piante rette: una bella felce potrebbe tranquillamente fare bella mostra di sé ricadendo dai lati, quest'ultima, insieme al pathos riescono a vivere bene anche nella penombra.

Un consiglio: utilizzate la cenere di legna per fertilizzare il vaso in quanto quest'ultima è ricca di potassio e azoto elementi indispensabili per le piante.

Un altro fattore, oltre alla dimensione, che influisce sulla sistemazione della pianta e il suo posto di allogiamento; è ovvio che una felce non può essere posta sul pavimento oppure un ficus su un tavolo.

Piante che si adattano ai tavolini bassi sono le begonie, gli anthurium e la billbergia mentre su tavoli normali possono essere poste quelle piante che non si estendono eccessivamente in verticale.

Sulla cassapanca possono essere poste piante di medie dimensioni a portamento eretto se invece possedete un ambiente molto spazioso potete pensare di realizzare una specie di parete verde costituita da vari tipi di piante alte e slanciate disposte tutte su un unico, lungo contenitore.

Se il vostro corridoio e ben illuminato potrete sicuramente sbizzarrirvi nella scelta delle piante, ma se non lo è questo non significa che dobbiate rinunciare. In questo caso potete optare per una pianta finta ricordando però di tenerla pulita dalla polvere.

Fino a qualche decennio fa che resisteva la convinzione che in camera da letto non potesse ospitare piante mentre negli ultimi decenni ciò è stato sconfessato in quanto le piante ci aiutano a combattere l' inquinamento grazie al potere di assorbimento e quindi di depurazione dell'aria.

Dovete sapere che negli immobili, gli elementi strutturali rifiniti, emettono sostanze nocive e che alcune piante hanno la capacità di distruggere queste sostanze. Basti pensare alle dracene che assorbono le sostanze tossiche emesse dalle fotocopiatrici e dai personal computer, o al ficus che assorbe la formaldeide oppure allo spatifillo che assorbe il benzene e l'acetone o infine la dieffenbachia che assorbe i veleni tossici emessi dalle pitture.

L' unica cosa che può creare problemi nel mettere una pianta nella camera da letto può essere dato dall'odore, ecco perché sono sicuramente da evitare di narcisi, giacinti, mimose e rose. Oggi molte camere sono concepite in stile moderno e monocromatico dove la soluzione ideale è sicuramente l'orchidea capace di rendere la stanza particolare.

Il bagno è sicuramente l'ambiente che più si presta ad ospitare le piante soprattutto perché normalmente è la zona più umida della casa. Felci, edere, capelvenere, caladium e pothos sono tutte piante che si prestano a vivere in questo luogo.
Spesso in quest' ambiente sorge il problema di dove porre la pianta; una buona soluzione sarebbe quella di allineare le piante vicino ad una finestra in modo che possano ricevere sole.
Una buona soluzione, in caso di partenza per le vacanze, e sistemare le piante nella vasca da bagno le piante che ci stanno più a cuore in modo che non soffrano la siccità badando però di sistemarle rivolte verso la luce e disposte per ordine di altezza.

Mentre, piccoli vasetti di terracotta possono ospitare piante funzionali alla cucina quali erba cipollina, rosmarino, salvia, origano, basilico e quant'altro. È importante che queste piante ricevano il sole.

Malattie delle piante

Anche le piante possono andare incontro a malattie e sofferenze; una pianta posta vicino ad un termosifone vedrà le sue foglie rovinarsi rapidamente come anche se esposta ad un'aria troppo asciutta; nella prima ipotesi basterà spostare la pianta in un'altra zona mentre nel secondo basterà bagnarla frequentemente.

Anche le correnti d'aria possono provocare danni. Basterà, in questo caso, spostare l'esemplare in una posizione migliore. Anche l'eccessivo buio può rovinare la pianta. Se l' innaffiatura non viene eseguita regolarmente si va incontro al disseccamento che spesso è fatale la pianta.

Al contrario di quanto si pensi i danni dovuti dalla siccità sono più frequenti di quelli dovuti alla troppa umidità. Quest'ultima, se eccessiva, favorisce lo sviluppo dei funghi che una volta attaccato la pianta sono difficilmente eliminabili. Si potrebbe provare eliminando le foglie infette, sospendere l'annaffiatura e utilizzare dei prodotti adatti alla situazione.

Anche i parassiti animali possono infestare le piante ricordiamo tra i più noti gli acari, le cocciniglie e le afidi; appena notiamo l'infestazione dobbiamo utilizzare immediatamente degli antiparassitari, in spray o in polvere, che si vendono in tutti i negozi specializzati.

Una soluzione fatta in casa e invece quella di lavare le foglie con acqua e sapone di Marsiglia. Per quanto riguarda le cocciniglie la soluzione migliore consiste nell'eliminarle manualmente tramite un piccolo batuffolo imbevuto di alcol.

Durante la primavera si possono piantare anche dragoncello, menta, peperoncini e pomodorini.

Quando si va in vacanza e si vuole ritrovare le piante in buona salute, si deve affidarle alla cura di una persona esperta.

Siccome non sempre è possibile, allora è bene sistemare le piante in terrazzo e innaffiarle in abbondanza togliendo il sottovaso che può provocare funghi.

Articoli correlati a Piante d'arredo:

Agrumi e ulivi
Oggi in molte case è possibile trovare delle piante di agrumi nane come per esempio il limone o l'arancio. Queste piante hanno dei fiori che emanano un gradevolissimo profumo, non sono difficili da mantenere e se curate con costanza danno enormi soddisfazioni. Anche l' uliv...

Alzalea
La pianta dell' azalea e una pianta che necessita di molta luce anche se non sopporta né il caldo né il sole diretto; necessita di dosi giuste di acqua sia sulle foglie che sul terreno. È fondamentale sistemarle in una zona luminosa anche se lontana dal caldo eccessiv...

Bonsai
Il Bonsai è un metodo di coltura di alberi in miniatura, cioè piante che in condizioni normali sarebbero alte e larghe di molti metri, invece vengono costrette ad una vita in piccoli vasi. I bonsai s...

Cestini pensili per le piante
Se comprate un cestino in ferro, si deve rivestire in plastica (“puc” per esempio), fare un buco alla base per favorire l’uscita dell’acqua; riempire il cestino per un terzo di terriccio, inserite delle piante ricadenti o altre; aggiungere altr...

Ciclamino
La pianta del ciclamino è abbastanza complicato da tenere in casa in quanto necessita di attenzioni particolari: l'acclimatazione deve avvenire gradatamente, queste piante possono essere messe anche sul davanzale in inverno a patto che sia soleggiato, l'innaffiatura deve avvenire cost...

Clima per le piante
Le piante di appartamento provengono da posti tropicali per cui necessitano di temperature dai 15 ai 28 °C, se la temperatura è più alta o più bassa subiscono un rallentamento nella crescita. In inverno, da...

Clivia
La pianta della Clivia è una tipica pianta adatta agli arredamenti d'epoca in quanto, le sue foglie a ventaglio di colore giallo e arancio richiamano il colore del sole e una pianta che necessita di poche cure ma è fondamentale evitare che prenda freddo, ha bisogno di molta luc...

Coltura idroponica
Il pathos si addice molto a questa coltura ma anche le specie del genere croton, yucca, ficus e cordyline non sono da meno. Sicuramente da considerarsi il sistema meno impegnativo e più pulito ed economico che ci sia in quanto alla pianta viene acquistata già in coltura....

Concimazione delle piante
Con le concimazioni si danno alle piante i fertilizzanti adatti alla loro nutrizione. Se manca uno degli elementi come azoto, fosforo, potassio ed altri si sviluppano malattie. Questi elementi sulla pianta danno: ...

Curare le piante
Non è facile saper curare le piante, soprattutto se le teniamo dentro le nostre abitazioni; bisogna conoscere i ritmi naturali, amare le piante e curarle nel modo giusto. I pesticidi chimici contengono sostanze tossiche, perciò, se inalati o ingeriti, possono ...

Fiori
Decorare la casa con dei fiori è sicuramente un metodo sicuro per non sbagliare a patto di saperli accostare bene tra di loro e con l'arredamento. Oggi viene fatta molta pubblicità sul come arredare la casa con i fiori anche se in questo settore la moda cambia continuamente....

Gardenia
La Gardenia una pianta tendenzialmente solitaria è la gardenia; è una pianta molto permalosa e non gradisce essere spostata frequentemente. Durante il periodo di fioritura è bene concimarla ogni 15 giorni con prodotti liquidi. L'annaffiatura deve essere fatt...

Idrocoltura
E’ un tipo di coltivazione delle piante senza la terra. Le piante non hanno sempre bisogno del terreno per vivere, esse hanno bisogno delle sostanze di nutrimento che loro assorbono con le radici. Assorbono acqua, ossigeno, anidride carbonica, azoto, fosforo, po...

Innaffiare le piante
La crescita delle piante è un fattore legato all’acqua usata per annaffiarle, se non è sufficiente la pianta si secca. Stabilire ogni quanto tempo si deve irrigare non è facile, basta introdurre l’indice della mano nel terreno fino a 3...

Kentia
La Howea forsteriana è conosciuta anche con il nome di Kentia, è una palma originaria della Tasmania, normalmente supera i 10 m di altezza. Tra le palme è sicuramente tra le più eleganti durevoli, resiste bene al secco e si accontenta di poca luce. Ama div...

Luce delle piante
La luce è fondamentale per la fotosintesi clorofilliana che procura sostanze nutritive ed energia per le piante. Se non c’è luce la pianta deperisce, le piante esposte ad una luce scarsa si allungano e le foglie sono piccole, rade e di colo...

Malattie delle piante
Le nostre piante, sebbene siano curate, sono sottoposte a malattie, quindi dobbiamo scoprire la causa ma non è sempre facile specialmente per chi non è esperto. I motivi della malattia possono essere climatici, carenza o eccesso di fertilizzanti, una ter...

Orchidee
Le orchidee, sicuramente sono tra i fiori più venduti e diffusi anche perché la loro bellezza è risaputa. Oggi in commercio si trovano molte specie di orchidee. Le orchidee del genere cymbindium hanno come caratteristica lunghe spi...

Palma da cocco
La Cocos nucifera è la palma della noce da cocco. Può toccare 30 m di altezza all'aperto mentre in appartamento raramente supera i 2 m. Soltanto negli ultimi anni questo tipo di pianta ha visto crescere il suo utilizzo negli appartamenti. È una pianta che...

Palma da cocco
La Palma da cocco (Cocos nucifera palm) si forma da una noce che rimane interrata per metà in un vaso, le foglie sono verdi e slanciate, proviene dall’America centrale e meridionale. Si concima in estate ogni 15-20 giorni, vuole terra morbosa. ...

Pianta del Columne
Le specie più conosciute sono due: la Columnea microphylla e la Columnea gloriosa; esso proviene dall’America tropicale e i fiori vanno dal giallo all’arancione e al rosso; in natura cresce sugli alberi e ricade in giù. Si concima in e...

Pianta del Falangio
Il Falangio (Chlorophytum comosum liliaceae) è una pianta che ha origine dall’Africa del Sud, si coltiva facilmente e si riproduce in modo celere, ha le foglie verdi con strisce bianco-gialle. Si concima in estate ogni 15-20 giorni, vuole un terre...

Pianta del Ficus benjamina
Il Ficus benjamina (Ficus benjamina moraceae) fa parte della specie dei Ficus e proviene dall’India e dalla Malesia, le foglie sono ovali e verdi scure, ci sono tanti tipi: con le foglie striate come il Ficus beniamina Starlight; in appartamento il Ficus beniami...

Pianta del Ficus elastica e Ficus lirata
Il Ficus elastica proviene dall’Asia tropicale ed è la più conosciuta da coltura in casa, nel sud dell’Italia può stare all’aperto anche in inverno. Le foglie sono verdi scure con una nervatura grande al centro. ...

Pianta del Papiri
Ai Papiri (Cyperus spp. ciperacee) vi appartengono due tipi: il Cyperus alternifolius e il Cyperus diffusus, sono originarie del Madagascar; il nome deriva da Cipro, il papiro ...

Pianta del Pothos
Il Pothos (Scindapsus aureus araceae) questa pianta proviene dalle isole Salomone, ha le foglie verdi con strisce gialle, può essere ricadente o rampicante. Si concima una volta al mese, non richiede molte fertilizzazioni, è una pianta resistente...

Pianta dell Platicerio
La Platicerio o corna d’alce (Platycerium bifurcatum polipodiacee) è una felce delle foreste tropicali, questo nome le viene dato dalla forma delle foglie, si coltiva con facilità. E’ una pianta autonoma e non richiede cure particolar...

Pianta dell' Aechmea
La Aechmea (Aechmea fasciata bromeliacee) è una pianta originaria dell’...

Pianta dell' Aglaoneme
Dell' Aglaoneme (Aglaonema spp. araceae) vi sono 50 specie di cui le più note sono: l’Aglaonema trewbii, l’Aglaonema pseudo-bracteatum e l’Aglaonema crispum; esse sono originarie del Borneo, Filippine ed Indonesia, il nome vuol dire filo lucen...

Pianta dell' Anturio
L' Anturio (Anthurium spp. araceae) proviene dall’America centrale ed è la pianta pi&...

Pianta dell' Aphelandra
La Aphelandra (Aphelandra squamosa acanthaceae) proviene dal Brasile, le foglie sono...

Pianta dell' aralia o fatsia
L' Aralia o fatsia (Aralia japonica araliacee) ha origine dall’Amer...

Pianta dell' Aralia o fatsia
L' Aralia o fatsia (Aralia japonica araliacee) ha origine dall’Amer...

Pianta dell' Asparagina
Delle Asparagina (Asparagus sprengeri liliaceae) le specie più conosciute sono: l’Asparagus plumosus, difficile da coltivare e l’Asparagus sprengeri che ha rami ricadenti, fiori piccoli da cui si formano bacche rosse. Questa pianta proviene ...

Pianta dell' Aspidistra o pianta di ferro
La Aspidistra o pianta di ferro (Aspidistra elatior liliaceae)...

Pianta dell' Asplenio
Viene chiamata così perché al centro la pianta è simile a ...

Pianta dell' Aucuba
L' Aucuba (Aucuba japonica cornaceae) proviene dal Giappone, le foglie sono ovali, dentate ai margini e macchiate di giallo, in autunno fruttifica con delle bacche rosse a ciuffi, può vivere sia dentro che in terrazza al riparo. Si concima in prim...

Pianta dell' Azalea
L' Azalea (Azalea indica ericaceae) è originaria della Cina, del Giappone e dell’Asia, produce fiori grandi o piccoli, non si adatta molto al chiuso per cui dopo la fioritura è meglio collocarla fuori e proteggerla dal freddo, nella buona stagione ...

Pianta dell' Edera
Di Edere (Hedera spp. araliaceae) ve ne sono tante specie, proviene dall’Europa e si può tenere in appartamento, sono rampicanti e ricadenti. Le più note sono: Chicago, Lutzii, Little Diamone, e l’Hedera canariensis con foglie grandi. ...

Pianta dell' Yucca
La Yucca (Yucca elephantipes agavaceae) questa pianta proviene dall’America de...

Pianta della Buganvillea
La Bougainvillea (Bougainvillea glabra nyctaginaceae) proviene dal Brasile, ha dei fiori rosa-viola che escono in estate, per averli basta portare fuori le piante nel periodo estivo. Non si concima d’inverno ma d’estate con un prodotto liquido ogni...

Pianta della Caladio
Proviene dal Brasile e dalla Guayana, ha le foglie a forma di cuore con colori bianco-avorio, rosa e rosso. Si concima nel periodo di vegetazione ogni 15 giorni usando un concime liquido; la terra adatta è quella del giardino con torba; si rincasa a primavera. ...

Pianta della Calancoa
La Calancola (Kalanchoe blossfeldiana crassulaceae) proviene dalla Cina e dal Madagascar, ha foglie grasse e fiori rossi, arancioni e rosa a infiorescenze. Si concima una volta al mese in primavera-estate, dopo la fioritura che va da novembre a marzo si pu&ogr...

Pianta della Calathea
La Calathea (Calathea spp. marantaceae) proviene dall’America del Sud soprattutto dal Brasile, le più conosciute sono: la Calathea insignis con le foglie lanceolate, strette di colore bruno sotto e sopra a m...

Pianta della Calceolarie
La Calceolarie (Calceolaria spp. scrophulariaceae) proviene dalle montagne del Cile, Perù e Nuova Zelanda, se ne trovano più di 200 specie, la più conosciuta è la calceolaria herbeohybrida che ha fiori gialli o rossi con puntini di colore v...

Pianta della Capelvenere
La Capelvenere (Adiantum capillus veneris adiantaceae) proviene dalle zone tropicali e temperate, è una pianta elegante, si adatta bene in casa se in buona condizione di umidità, le foglie hanno gradazioni colorate di verde, giallo e bronzo. Si c...

Pianta della Chamaedorea
La Chamaedorea (chamaedorea elegans palme) proviene dal Messico ed è la più coltivata in appartamento, supera il metro di altezza e si può adattare all’idrocoltura. Ha diversi nomi come: Neanthe bella o Collina elegans. Viene concima...

Pianta della Cordyline
Il nome della Cordyline (Cordyline terminalis liliaceae) deriva dalle radici, proviene dalle Indie orientali e dalle isole del Pacifico, le foglie sono verdi con ombre rosa o rosse, quando la comprate controllate che non abbia perso le foglie alla base. Si con...

Pianta della Croton
La Croton (Codiaeum variegatum euforbiacee) è una pianta della Malesia e dell’India, ha delle foglie molto colorate e decorative, ha paura del freddo, vuole molta luce e produce un fiore poco rilevante. Si concima in primavera-estate ogni 15 giorn...

Pianta della Dieffenbachie
La Dieffenbachie (Dieffenbachia spp. araceae) è una pianta che proviene dal Centro-Sudamerica, le venne dato questo nome in onore del giardiniere che curava i giardini imperiali austriaci. Ve ne sono di diverse specie e le più note sono: l’...

Pianta della Dracene
Il Dracene (Dracena spp. agavaceae) proviene dall’Africa tropicale e dall’Asia, ve ne sono più di 40 specie; le più note sono; la Fragrans, la Sanderiana, la Deremensis e la Marginata. Il nome dracaena vuol dire femmina del drago in g...

Pianta della Glossina
La Glossina (Sinningia, Gloxinia, speciosa gesneriaceae) proviene dal Brasile, ha radici rizomatose, le foglie verdi e i fiori a campanule con apertura di 10 cm, , di colore rosso, bianco, viola, ecc. Si concima quando la pianta è in fiore una volta all...

Pianta della Kentia
La Kentia (forsteriana palme) proviene dall’Isola di Lord Howe, al largo dell’Australia, vive bene in casa ed ha delle foglie lunghe ricadenti. Si coltiva bene e le foglie vanno pulite con un panno umido. Si concima in estate ogni 15 giorni e una v...

Pianta della Maranta
Di Maranta (Maranta leuconeura marantaceae) ve ne sono numerose specie che provengono dall’America dell’Equatore. Quelle coltivate in casa sono: la Maranta leuconera kerchovena con foglie verde chiaro e nervature scure, la...

Pianta della Monstera
La Monstera (Monstera deliziosa aracee) proviene dall’America tropicale, delle volte viene scambiata con il filodendro ma la differenza sta nelle radici aeree: il filodendro ne ha un gruppo sotto il nodo e le foglie intorno allo stelo, la monstera invece ha le r...

Pianta della Peperomie
La Peperomie (Peperomia spp. piperaceae) proviene dalla foresta tropicale e sub-tropicale, ve ne sono diversi come: la Magnoliaefolia con le foglie verdi con colorazioni bianco-crema; la Caperata con le foglie verde scuro e rugose;...

Pianta della Pilea
La Pilea (Pilea cadierei urticaceae) proviene dall’Indocina, le sue foglie sono verdi con decorazioni argentee; il polline dei fiori quando è maturo se c’è la brezza si apre il bocciolo che lancia in alto il filamento dell’antera. ...

Pianta della Roicisso
Il Roicisso (Rhoicissus rhomboidea vitacee) è una pianta che proviene dal Sudafrica, il Natal; è rampicante con foglie divise in tre foglioline a forma di rombo, può anche ricadere in cestini pensili. Si concima in estate ogni 10-15 giorni...

Pianta della Sansevieria
La Sansevieria (Sanseveria trifasciata liliacee) proviene dall’Africa occidentale; di questa specie si hanno:la Sansevieria trifasciata con foglie verdi striate di chiaro e scuro; la Sansevieria trifasciata Laurentii con foglie dai bordi gialli; la Sansevieria h...

Pianta della Schefflera
La  Schefflera (Schefflera arboricola araliaceae) proviene dall’Australia, Nuova Zelanda, India, è adatto alla vita in casa e si abitua a zone poco luminose e fredde; alcuni tipi hanno le foglie verdi altri come le Gold Cappella hanno le foglie color...

Pianta della Stella di Natale
E’ una pianta proveniente dal Messico, viene coltivata non solo ...

Pianta della Tradescantia
La Tradescantia (Tradescantia fluminensis commelinaceae) &egr...

Pianta della Vriesia
La Vriesea (Vriesea splendens bromeliacee) proviene dall’America...

Pianta delle Filodendri
La Filodendri (Philodendron spp. araceae) è una pianta proviene dai luoghi tropicali come il Brasile, la Guyana, la Colombia, ecc.; ve ne sono diverse specie come: il Philodendron scedens, la più adatta alla coltura in casa; ...

Pianta delle Primule
Alle Primule (Primula spp. primulaceae) vi appartengono quasi 500 tipi coltivate nell’emisfero settentrionale, la più conosciuta è la Primula vulgaris con fiori gialli, rossi, azzurri, bianchi, viola, ecc In casa viene curata la Primula obc...

Pianta dello Nefrolepide o Felce
La Nefrolepide o Felce (Nephrolepis exaltata polipodiacee) è una pianta proviene dai paesi tropicali, richiede un clima umido e fresco, ha delle belle foglie e viene coltivata in casa. Si concima in estate ogni 20-25 giorni, in inverno ogni 30-35 giorni...

Pianta dello Spatifillo
Lo Spatifillo (Spathiphyllum wallisii araceae) è una pianta che ha delle foglie di un bel verde da cui spiccano delle spate color bianco, fiorisce anche in casa. Essa proviene dall’America tropicale. La pianta va concimata ogni 10 giorni con prodot...

Pianta di vetro
La Pianta di vetro (Impatiens spp. balsaminaceae) è una pianta che proviene dall’Asia e dall’Africa, i suoi fiori sono vivaci dal rosso al rosa, dal bianco al bianco-rosso. Si può coltivare con facilità sia in casa che sui balconi e te...

Pianta Saintpaulia o violetta africana
La Saintpaulia o violetta africana (Saintpaulia ionantha gesneriaceae) è una pianta proviene dall’Africa tropicale, Sudafrica, è di molti colori: azzurro, viola, rosso, bianco, ecc.; affinché fiorisce molto vuole umidità e luce e temp...

Piante con bulbo
Le piante con il bulbo sono molto usate nel nostro stato perché sono facili da coltivare ed inoltre sono belle nelle forme e nei colori. Esse sono originarie dei paesi caldi come l’Asia, Sudafrica, America del Sud, Europa del Mediterraneo dove nas...

Piante da balcone
Spesso il balcone in un appartamento di città è ritenuto un privilegio. Per la coltivazione delle piante sul balcone sono vari i fattori da considerare: il clima, l'esposizione ma soprattutto è bene non discostarsi troppo dalla vegetazione autoctona. Altro prob...

Piante da fiore
Per le piante da fiore la luce è fondamentale, più sono colorate e più necessitano di luce. Oggi, grazie ai trasporti che collegano tutto il mondo, è possibile ottenere questi fiori tutto l'anno anche se per alcuni non si può prescindere dai ritmi i...

Piante grasse
Con questa parola si indicano un vasto gruppo di piante che si ambientano in luoghi aridi, ad alte temperature e ricchi di luce; in inverno all’aperto in posti aridi vogliono i 12 °C, in casa si possono fare delle composizioni in ciotole. ...

Piante in appartamento
Tante piante sono meno conosciute. Ne vengono elencate alcune con il loro nome scientifico e quello volgare della specie, informazioni sul grado di temperatura e la luminosità richiesta, notizie sulle più importanti caratteristiche. Aca...

Piante per Natale
Con l'avvicinarsi di Natale l'offerta di piante decorative aumenta paurosamente; ciclamini, azalee le vengono vendute di varie forme e colori e come non dimenticare la celeberrima stella di Natale che vede in questo periodo il suo massimo fulgore. La violetta africana, non ha nulla a...

Piante senza fiori
Se possedete una casa scarsamente soleggiata e inutile perdere tempo con le piante fiorite in quanto conviene di più ricorrere a piante verdi che amano umidità ed ombra. Le felci sono sicuramente tra le piante più antiche della terra e sono ottime per decorare; il cap...

Piante sul davanzale
La scelta di fiori da porre su un davanzale è molto ampia anche se deve essere fatta in maniera oculata; se scegliete una begonia dovete tenere presente che i colori non saranno belli come quelli che otterreste montagna.  Una tra le piante più utilizzate sui davanzali e...

Piante sul terrazzo
Oggi, le case che in città possiedono un terrazzo sono veramente poche; in questo caso i fattori da valutare prima di dedicarsi al giardinaggio sono molti tra cui il clima, l'esposizione solare e la posizione geografica oltre alle abitudini della casa. ...

Poianta dell' Ananas
L' Ananas (Ananas comosus Bromeliacee) proviene dal Brasile e vi è la...

Rinvasare le piante
Il periodo migliore per cambiare la terra è la primavera, il terreno vecchio è pieno di calcio e le radici delle piante vogliono più spazio. Le piante giovani vanno rinvasate ogni anno e quelle adulte ogni due...

Riproduzione delle piante
I principali sistemi di riproduzione delle piante sono: gamica o sessuata: per seme e per spora; agamica o vegetativa: per talea di foglia, di rametto, di tubero o bulbo o risoma, per margotta e per divisione. Per via gamica o sessuata è fatta da piante annuali...

Sostegni per piante
I tutori e i sostegni vengono utilizzati per le piante rampicanti, i filodendri, o ricadenti, i potos; ma anche per le piante i cui rami flettono, tipo i ficus. Il tutore più comune è il muschiato, è un baston...

Terra e terriccio per piante
Scegliere il terreno (terra o terriccio) adatto alle piante è alla base di una buona coltivazione. Il terriccio deve essere comprato quello del proprio giardino, può contenere dei semi infestanti e non avere il pH necessario. ...

Vasi
Nei paesi del Nord vanno molto di moda; il vaso peso può risultare una buona soluzione soprattutto se il locale è provvisto di finestre alte oppure se è provvisto di travi in legno. Ovviamente in questi vasi possono trovare posto soltanto piccole piantine o al massimo...

Vasi per le piante
I vasi più usati sono di terracotta e hanno molte forme diverse. Oggi si usa acquistare le piante in vasi di plastica ma è bene poi rinvasarle in quelli di terracotta, comunque in quelli di plastica le piante attecch...

Camera da letto