Storia della casa come abitazione

I motivi che hanno spinto gli uomini sin dai tempi antichi a trovare sistemi per ripararsi dalle intemperie e per difendersi dai pericoli vengono definiti bisogni “primitivi”. Questi motivi risalgono alla notte dei tempi.

Con lo sviluppo dell’intelletto l’uomo ha maturato anche la necessità di avere un riparo adatto alle sue esigenze, all' interno di un' abitazione.

Se dovessimo trovarci in una situazione simile a quella dei nostri antenati, cioè di trovarci in un posto buono dove dover passare la notte senza avere niente per poterci riparare, useremmo di sicuro come riparo delle rocce e degli alberi con foglie. Se la situazione dovesse durare più giorni impareremmo a costruirci con rami conficcati al suolo un rifugio migliore.

Forse fu proprio così che gli uomini primitivi cominciarono a creare le casa.

Nel paleolitico le prime abitazioni furono le grotte, in seguito costruirono ripari lontani dalle caverne, capanne di diverse forme di legno, di pelli di animali, di fango e paglia.

Quando l’uomo iniziò a coltivare diventò sedentario quindi si formarono dei veri villaggi con tante abitazioni.

Con il passare del tempo i villaggi neolitici diventarono vere e proprie città ricche di mercati, industrie e commercio.

Le lavorazioni dei metalli come il bronzo e il ferro fecero in modo da creare arnesi molto utili come le armi che permisero di occupare vasti stati e formare imperi.

Comunque, che fosse una grotta, una palafitta, un albero, la necessità di proteggersi dagli agenti esterni tramite un posto sicuro, è stato uno dei primi problemi che l'uomo ha dovuto risolvere sin dalla sua presenza sulla terra.

Nella storia, ovviamente l' abitazione si è evoluta, accompagnando la crescita intellettiva e sociale dell' uomo.

Cresita che ha portato allo sviluppo di numerose disciplicne non solo legate alla costruzioni delle abitazioni (bioedilizia, bioarchitettura) ma anche allo sviluppo dell' arredamento (fengh shui, vastu ......).

Articoli correlati a Storia dell' abitazione:

Casa nella Mesopotamia
Mentre la civiltà egizia rimane isolata dall’influenza di altri popoli per la protezione del mare, del deserto e delle foreste, le popolazioni dell’ Asia minore furono invece soggette a numerose invasioni subendo molti cambiamenti socio-culturali, d...

Case in etÓ moderna
Nel periodo barocco che va dal XVI al XVIII secolo, le case popolari vennero costruite con cura, erano enormi costruzioni con scarse condizioni igieniche, le famiglie vivevano in una sola stanza; tante persone erano molto povere e poche erano ricche. ...

Case nel Medioevo
Nel medioevo c’erano due classi sociali: i nobili e i contadini, e quindi due tipologie di abitazioin. I contadini vivevano nelle campagne in capanne di legno con il tetto di paglia, per migliore protezione venn...

Case nella Grecia
Il popolo greco molto raffinato non dedicò molto tempo alle costruzioni delle case. Il popolo greco, introdusse l’uso del mégaron, una stanza centrale dove c’era il fuoco e si teneva la vita di gior...

Case nella Roma antica
Del periodo monarchico si hanno poche notizie sulla forma e la struttura delle case dei romani, mentre invece ci sono molte testimonianze dell’epoca repubblicana e imperiale. Nell' antica Roma vi erano tre tipi di cas...

Egitto
La preistoria egiziana è stata quasi simile a quella del Mediterraneo; in Egitto le case venivano costruite con mattoni di limo del Nilo, avevano la for...